Amazon Rekognition, l’algoritmo di Amazon per il riconoscimento visivo

Ho varie volte scritto su questo blog degli algoritmi elaborati da big company come Google e Microsoft per il riconoscimento automatico delle immagini nell'intelligenza artificiale. Anche Amazon si impegna in questo tipo di ricerche, sviluppando un proprio algoritmo ancora una volta basato sulle reti neurali artificiali: Amazon Rekognition. (altro…) Read More »

Portfolio Smart Keywords®: un nuovo sistema di keywording automatico basato sulle reti neurali

Da qualche mese Extensis ha introdotto nel suo DAM (Digital Asset Management) Portfolio, concepito per la gestione di database di immagini, un nuovo modulo molto interessante: Portfolio Smart Keywords. Si tratta di uno strumento basato sulla tecnologia delle reti neurali, che permette di applicare in modo automatico le parole chiave alle immagini, accelerando e facilitando questa operazione.… Read More »

Un plugin per aggiungere altri campi IPTC in Adobe Lightroom

Adobe Lightroom non permette, per ora, di usare tutti i campi previsti dallo standard IPTC Extension. In particolare, per quanto riguarda la catalogazione di foto di opere d'arte e beni culturali in genere, Lightroom include soltanto un limitato numero di campi del suddetto standard previsti per questo scopo. Esistono però dei plugin che permettono di aggiungere… Read More »

EOS 5D Mark IV: la prima fotocamera Canon che inserisce i metadati IPTC direttamente nel file della foto

Tutte le aziende che producono fotocamere supportano i metadati Exif nei software delle loro macchine. Per quanto riguarda lo standard IPTC/XMP, invece, per ora soltanto le più grandi come Nikon* e Canon sembrano disposte a implementarlo. In particolare, recentemente Canon per la prima volta ha prodotto una fotocamera, la EOS 5D Mark IV,  che inserisce alcuni campi IPTC direttamente nel file… Read More »

Un algoritmo di Google per catalogare le immagini efficace al 94% ora è open source

Su Petapixel si parla di un algoritmo di Google in grado di descrivere il contenuto di una foto con una precisione del 93,9%. Il dato è impressionante e fa pensare, come si legge nell'articolo, che la descrizione delle foto presto sarà tra i lavori che dei robot potranno fare allo stesso livello degli umani. Ma è… Read More »